Cinema Mignon
PROSSIMAMENTE
OGNI  TUO  RESPIRO
Regia:Andy Serkis - Con: Andrew Garfield, Claire Foy - GRAN BRETAGNA 2017 - 117'
Ogni tuo respiro racconta la commovente storia vera di Robin Cavendish, un uomo spigliato, ironico e avventuroso, rimasto paralizzato dal collo in giù all'età di 28 anni. 
Durante un viaggio d'affari in Kenya, Cavendish (Andrew Garfield) si ammala gravemente di poliomielite e resta per mesi incollato a un letto di ospedale, lontano dalla famiglia e dall'amata moglie Diana (Claire Foy). Proprio Diana, preoccupata per l'aspetto sempre più cupo e abbatutto del marito, decide di strapparlo alla sorveglianza ininterrotta di medici e infermieri, e riportarlo a casa nel Derbyshire. Grazie anche alla rivoluzionaria sedia a rotelle dotata di respiratore, progettata su misura dall'amico Teddy Hall (Hugh Bonneville), Cavendish ritrova la vitalità perduta e inizia a viaggiare per il mondo come paladino per i diritti dei disabili. 

GLI SDRAIATI
Regia: Francesca Archibugi - Con: Claudio Bisio, Gaddo Bacchini, ITALIA, 2017
Il film è tratto da "Gli sdraiati", bestseller internazionale di Michele Serra dedicato al conflitto generazionale. Un padre e un figlio sono il fulcro di tante storie raccontate nel mondo, dall'Iliade e dall'Odissea in poi. Rapporti eroici, drammatici o buffoneschi: in tutti gli stili si cerca di capire il motore di questo conflitto che manda avanti il mondo, l'alternanza delle generazioni. La vecchia storia sull'accettare di invecchiare, l'accettare di crescere. Nella nebbia, fra le scintille, le urla, le lacrime e le risate. Dentro l'Italia del nostro tempo. 


CAPITAN  MUTANDA 
Regia: David Soren - ANIMAZIONE - USA, 2017 - 89'
George Beard (Kevin Hart) e Harold Hutchins, età 10 anni, vengono convocati nell'ufficio del preside con l'accusa di "amicizia a delinquere". Agli occhi dei due piccoli scavezzacollo, il direttore dell'istituto appare come un adulto isterico e noioso che, ossessionato dal dovere di applicare il rigido regolamento scolastico, ha dichiarato guerra alle risate e al divertimento. Ed è un problema visto che George e Harold, mini furfanti, hanno invece sposato la missione di ravvivare l'ambiente scolastico combinando uno scherzo dietro l'altro, dalle classiche bombe di vernice alle inedite tigri in corridoio. I due nemici naturali si scontrano in presidenza in una battaglia all'ultima nota di demerito, dalla quale, grazie a uno stratagemma ben congegnato, escono vittoriosi i due ragazzini: George usa il suo anello 3D per ipnotizzare l'insegnante e trasformarlo nell'eroe dei fumetti inventati da loro. Capitan Mutanda si sbarazza dell'inutile parrucchino, si avvolge nella tenda rossa e si fionda in strada verso incredibili, deliranti avventure.

AGADAH
Regia: Alberto Rondalli - Con: Pilar Lopez de Ayala, Caterina Murino - ITALIA, 2017 - 126'
Siamo nel 1815, il conte Potoski sta lavorando al suo romanzo nell'elegante dimora in cui vive. Maggio 1734, Alfonso di van Worden, giovane ufficiale Vallone al servizio di Re Carlo, ha ricevuto l'ordine di raggiungere il suo reggimento a Napoli nel più breve tempo possibile. Nonostante Lopez, suo fedele servitore, cerchi di dissuaderlo dall'attraversare l'altopiano delle Murgie, perché infestato da spettri e demoni inquietanti, si mette ugualmente in cammino. In un intreccio fantastico, tra sogno e realtà, che ricorda il Decamerone e le Mille e una Notte, Alfonso compirà un percorso iniziatico, durante dieci lunghe giornate, tra allucinazioni e magia in caverne misteriose, locande malfamate, amori scabrosi e apparizioni diaboliche. Ambientato all'indomani della Battaglia di Bitonto, che portò il Regno di Napoli sotto il dominio di Carlo di Borbone, il film, in un crescendo epico e maestoso, intreccia, tra sogno e realtà, il destino di due uomini uniti in modo indissolubile attraverso storie tra loro concatenate in una realtà popolata da briganti, zingari, forche, cabalisti e fantasmi. Alfonso non avrà mai certezza se la sua esperienza sia stata reale o solo frutto dell'immaginazione...


MY SKINNY SISTER
Regia: Sanna Lenken - Con: Henrik Norlèn, Annica Hallin - GERMANIA, 2017 - 105'
Non appena entra nell'eccitante mondo dell'adoloscenza, Stella, dodicenne paffutella e che non sopporta l'attività fisica, scopre con grande sconcerto che la sorella maggiore Katja nasconde un grave disturbo alimentare. I ruoli tra le due si capovolgono drasticamente: quella che da sempre era stata la figura da ammirare, bellissima ed elegante, il punto di riferimento per la piccola Stella, diventa la persona da aiutare e da sostenere a tutti i costi. La giovane protagonista dovrà tirar fuori tutto il suo coraggio per aiutare Katja a guarire.
Un film sull'amore, sulla gelosia e sul tradimento tra due sorelle. 
ASSASSINIO SULL'ORIENT EXPRESS
Regia: Kenneth Branagh - Con: Kenneth Branagh, Penelope Cruz, Johnny Depp, Michelle Pfeiffer -  USA, 2017 -  117'
Dai finestrini delle carrozze del Simplon Orient Express non si vede altro che neve, un'immensa distesa bianca che inonda i binari e arresta la corsa del treno diretto a Calais. La premessa della nuova versione cinematografica di Assassinio sull'Orient Express è quella tradizionale del giallo corale firmato da Agatha Christie negli anni trenta. Gli illustri passeggeri a bordo del convoglio, riuniti nel lussuoso vagone ristorante, apprendono che un atroce omicidio si è consumato durante la notte: un distinto gentiluomo americano di nome Ratchett (Johnny Depp) è stato pugnalato nel suo scompartimento. Tra i presenti si fa largo il sospetto che l'assassino, bloccato dalla neve, non abbia mai lasciato il treno e si nasconda ancora tra i viaggiatori dell'Orient Express. A orchestrare gli interrogatori, perquisire le valigie e le cabine, raccogliere indizi e calmare gli animi, interviene il miglior detective sulla piazza, per caso a bordo dello stesso treno, il carismatico Hercule Poirot (Kenneth Branagh). Il grassoccio investigatore belga nato dalla penna della Christie, ascolta uno dopo l'altro i reticenti testimoni, annuendo e arricciandosi i baffi a ogni menzogna o tentativo di sviare le indagini. Il suo intuito non lo tradisce mai e la soluzione del caso è più vicina di quanto non sembri.  

Share by: