Cinema Mignon

Eventi speciali



21 e 22  novembre
PRINCE - SIGN O' THE TIMES
A trent’anni di distanza dalla sua prima uscita al cinema e a un anno dalla prematura scomparsa di Prince, arriva nelle sale di tutto il mondo distribuito da Nexo Digital in versione restaurata digitalmente “Sign o’ the times”, il film diretto dallo stesso Prince. L’occasione unica per celebrare il talento di Prince e per offrire per la prima volta al pubblico sparso in tutto il pianeta la possibilità di riunirsi negli stessi giorni, solo il 21 e 22 novembre, per ricordarlo e godere ancora una volta della sua musica e della sua straordinaria arte.
Così un concerto che è già entrato nella storia della musica torna nelle sale per raccontare a 30 anni di distanza quanto sia immortale e rivoluzionaria l’arte di Prince. 
Si intitola “Sign o’ the times”, esce a nome del solo Prince e, preceduto dalla pubblicazione del singolo omonimo, è il disco che contiene il suo più grande sforzo in termini di songwriting e di performance, un viaggio straordinario nel suo universo musicale che si espande in tutti i generi musicali, dal rock al soul, dal funk alla ballad spirituale, mentre i testi sono un condensato di tutte le principali tematiche della sua poetica – sesso, spiritualità, amore, gelosia, rimpianti, paura, speranza – incrociate al racconto di un decennio, quello degli anni ’80, che è sullo sfondo di tutta la narrazione.
Il 1987 è anche l’anno in cui Prince di “Sign o’ the times” realizza un film concerto, che mette eloquentemente a fuoco quale fossero la carica vitale, la forza d’impatto musicale e il carisma da entertainer del “folletto di Minneapolis”: sostenuto da una band nuova di zecca e in grado di padroneggiare qualsiasi situazione (come la ballerina Cat Glover, la tastierista Boni Boyer, il bassista Levi Seacer Jr., il chitarrista Miko Weaver, la batterista Sheila E. e il tastierista Dr. Fink, già membro dei Revolution), Prince propone il meglio del doppio album inframmezzandolo a jam session e omaggi (come quello al jazzista Charlie Parker) che hanno al proprio centro un amore a 360° per la musica e per la performance. Il film di “Sign o’ the times” lo battezza e lo consacra di fronte al suo pubblico come uno dei più grandi musicisti e compositori di tutti i tempi, in grado di conquistare la stima di mostri sacri della musica come, tra gli altri, Miles Davis.


01 - 05 - 06 DICEMBRE
VASCO MODENA PARK
IL CONCERTO DEI RECORD OGGI AL CINEMA
Vasco Rossi, una delle voci più autentiche del rock in Italia, festeggia quest'anno 40 anni sul palco di MODENA...MODENA PARK, dove tutto è cominciato e tutto ricomincia. Battuto il record mondiale, 220.000 biglietti venduti. La band: Vince Pastano alla chitarra, Alberto Rocchetti alle tastiere, Claudio Golinelli "il Gallo" al basso, Andrea Innesto "Cucchia" al sax e cori, Frank Nemola alla tromba tastiere e computer, Clara Moroni ai cori. Sono arrivati dagli Stati Uniti anche Stef Burns alla chitarra e Matt Laug. Supervisione di Guido Elmi. Il regista live del concerto quest'anno è Pepsy Romanoff, lo stesso degli ultimi video e del film girato a Napoli. E ha messo su una squadra di un centinaio di persone per seguire la regia live. Che arricchirà di videoscenografie, una sorta di film che scorre durante il concerto.
Share by: